Cerca nel sito

5 miti sulla correzione della diottria con il laser

maggio 23, 2017

La correzione della diottria con il laser è uno degli interventi maggiormente eseguiti in medicina e viene eseguito per più di 25 anni. Nonostante ciò tutt’ora sono attuali dei miti su questo intervento. Parlando con i pazienti che hanno fatto la correzione della diottria nella Bilic Vision, vi comunichiamo quali erano i loro più grandi dubbi e paure quando hanno deciso di fare questo tipo di intervento.

MITO #1 Se divento cieco o il laser mi brucia l’occhio?

Sembra impossibile, però una gran parte dei pazienti ha paura che il laser potrebbe accecarli, oppure bruciare l’occhio. Naturalmente, questo è soltanto un mito. Ogni correzione laser è individuale – viene determinata per ciascun occhio individualmente. Ogni impulso laser è completamente controllato dal suo punto di generazione al contatto con la cornea. Il laser non penetra nell’interno dell’occhio e non può provocare danni. Da quando viene eseguito questo tipo di operazione, non sono state registrate complicazioni permanenti, nemmeno 20 anni dopo.

MITO #2 Il laser non può eliminare l’astigmatismo

Uno dei miti più diffusi è l’impossibilità di rimuovere l’astigmatismo con il laser. Infatti, il laser è l’unica soluzione permanente ed è il metodo più preciso per correggere l’astigmatismo. Se si tratta di un astigmatismo elevato, è possibile il ritorno di una piccola parte della diottria che però volendo si può correggere ripetendo l’intervento.

miti sulla correzione1

MITO #3 L’operazione è dolorosa

L’intervento viene svolto in anestesia locale per cui anche se il paziente è sveglio non sente dolore. Inoltre, in caso di movimenti oculari al di fuori della zona del funzionamento del laser, il laser si spegne automaticamente. Perciò il paziente non deve preoccuparsi per il possibile muoversi dell’occhio durante l’operazione, perché ciò non può impedire o compromettere il corso dell’intervento.

MITO #4 Paura di conseguenze tardive

Le persone di solito hanno paura di avere, più tardi nella vita, delle conseguenze negative per la vista. È importante dire che una temporanea secchezza dell’occhio si manifesta presso quasi tutti i pazienti e dura alcuni mesi con una tendenza di riduzione dei sintomi con il passare del tempo. I pazienti possono avere una leggera sensazione di sabbia negli occhi, però applicando regolarmente le lacrime artificiali (6-8 volte al giorno), la sensazione diminuisce.  Eventuali complicazioni sono possibili circa nell’1% dei casi ed è molto importante accennare che tutte le complicazioni sono temporanee e risolvibili. Dei cambiamenti tardivi e delle conseguenze sulla cornea non ci sono poiché già più di 20 anni abbiamo esperienza con il metodo e con i suoi effetti collaterali.

miti sulla correzione2

Mito #5 Comunque non posso vedere meglio dopo l’operazione, di quello che vedo ora con le lenti.

La Contoura Vision è una diagnostica innovativa, personalizzata e precisa. Viene fatta prima dell’intervento della correzione laser della diottria. La correzione della diottria consente una vista migliore di quella che il paziente aveva con gli occhiali da vista e lenti a contatto. La Contoura Vision è diversa dalle altre diagnostiche perché misura tutte le irregolarità della cornea (aberrazioni di ordine superiore e inferiore). Le misurazioni si collegano al laser e quindi il laser rimuove, in modo più preciso possibile, la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo nell’ età compresa tra 20 e 50 anni. Molto importante è accentuare che, tranne la diottria, la Contoura Vision, elimina pure i bagliori, le riflessioni e i problemi della guida notturna.

Prima della correzione laser della vista è necessario sottoporsi ad una visita preoperatoria per verificare se siete dei buoni candidati per l’operazione e per stabilire quale sia il metodo laser più adatto al vostro caso.

Prenotatevi per una visita al costo di soli 50 Euro lasciando i vostri dati tramite il MODULO DI CONTATTO.

 

 

Top