Cerca nel sito

Tipi di tecniche laser a confronto

dicembre 1, 2016

Da quando sono comparsi i primi laser per la correzione della vista, ovvero i laser per la correzione delle diottrie, la tecnologia ed i metodi si sono evoluti e per molti e’ difficile decidere quale tecnologia scegliere in base alle offerte del mercato ed i prezzi abbinati ai singoli interventi.
Per molti e’ difficile prendere una decisione, perche’ non conoscono tutto quello che si deve sapere prima di decidersi per la correzione laser della vista. Qui di seguito scoprite quali sono i metodi laser per la correzione laser della diottria, con quali tipi di laser si opera in Croazia e nel mondo e in che cosa si differenziano. Inoltre vi spiegheremo quali tipi di tecnologie e metodi utilizziamo nella nostra clinica e perche’.

La diagnostica prima dell’operazione

E’ noto che prima dell’operazione e’ necessario sottoporsi ad una dettagliata visita oftalmologica ed effettuare diverse analisi mirate per la correzione laser della diottria. Oltre ad una visita dettagliata si deve misurare la quantita’ del film lacrimale insieme alle dimensioni della pupilla in condizioni d’illuminazione limitata, poi si deve analizzare la mappa della cornea e controllare la diottria con le pupille dilatate, la cosiddetta schiascopia.

Tipi di tecniche laser a confronto

Sul mercato esistono nuove tecnologie che permettono di misurare ulteriori parametri sulla superficie della cornea permettendo d’avere dati piu’ dettagliati sulla cornea che viene trattata con il laser. Le tecnologie ‘Wavefront’, ‘Wavelight’, ‘Topografia’ monitorizzano la superficie della cornea nei piu’ piccoli dettagli.
Inoltre sono sul mercato apparecchi che uniscono alcuni tipi di tecnologie diverse con lo scopo di semplificare la visita e processare piu’ ampiamente i dati ricevuti della superficie della cornea. ‘iDesign’ e ‘Countura’ sono apparecchi diagnostici di questo tipo che scoprono le irregolarita’ sulla superficie della cornea che vengono chiamate ‘aberrazioni di ordine superiore’. In questo modo il laser puo’ riconoscere queste irregolarita’ durante l’operazione della correzione laser della vista. Di norma nella maggioranza della popolazione la percentuale delle aberrazioni di ordine superiore non e’ notevole e il vero valore di questo tipo di diagnostica si nota di piu’ se c’e’ la necessita’ d’ulteriori correzioni della diottria dopo che e’ stata effettuato l’intervento primario della correzione laser della vista.
Alcuni tipi di laser hanno gia’ istallati questi programmi che di solito si usano durante la preparazione all’operazione e ne ottimizzano lo svolgimento ed eliminano le irregolarita’ della cornea senza dover effettuare ulteriori analisi.

Tutti i metodi che esistono e in che cosa si differenziano

Le tre tecniche piu’ praticate per la correzione laser della vista sono : LASIK, PRK e LASEK. Tutte le tre utilizzano il laser ad eccimeri per modellare la cornea ed eliminare i difetti refrattivi dell’occhio (miopia, ipermetropia e astigmatismo). Tramite la tecnica LASIK si forma un coperchietto corneale nella cornea che viene sollevato e poi con l’uso del laser a eccimeri vengono eliminate le diottrie. Se desideriamo correggere le diottrie dalla superficie della cornea senza formare il coperchietto corneale di usano le tecniche LASEK e PRK (generalmente in casi di cornee sottili e particolari condizioni di lavoro).

Tipi di tecniche laser a confronto

Il laser che elimina le diottrie

Tutti i metodi di correzione della vista utilizzano il laser Excimer (a eccimeri). Sono presenti sul mercato diversi tipi di laser excimer con i quali si puo’ correggere la vista. Si differenziano per la loro velocita’ (in hertz= Hz), pero’ un laser con piu’ Hz non garantisce necessariamente un migliore processo nella cornea, ma risulta solo, in base alla diottria trattata, uno o due secondi piu’ veloce nello svolgimento. D’altro canto, la cornea si deve ‘raffreddare’ tra gli impulsi del laser cosa che non riesce bene con i laser ad alta velocita’, cosicche’ questi tipi di laser hanno anche le loro carenze oltre al fatto d’ effettuare l’intervento in tempo piu’ breve.

Svolgimento dell’operazione – Metodi di formazione del coperchietto corneale con il metodo LASIK

Il coperchietto corneale si puo’ formare meccanicamente (con il microcheratomo) o con il laser (usando il laser a Femtosecondi). Entrambi gli approcci hanno i loro vantaggi e svantaggi.
L’uso della formazione meccanica con il microcheratomo richiede una determinata conoscenza ed esperienza del chirurgo refrattivo, mentre la formazione del coperchietto con il laser a Femtosecondi e’ piu’ semplice, ma non esiste alcun modo che non dia controindicazioni, che comunque sono in entrambi i casi passeggere e senza complicazioni permanenti. Questo laser e’ caro e detta un prezzo piu’ alto dell’intervento, una maggiore possibilita’ di riscontrare microsmagliature a causa del coperchietto molto sottile e puo’ causare alcuni cambiamenti termici sul bordo del coperchietto corneale stesso.

Tipi di tecniche laser a confronto

Ricerche svolte hanno dimostrato che non ci sono differenze rilevanti nei risulatati dell’acutezza visiva a distanza di sei mesi dall’operazione, sia che sia stato usato il microcheratomo o il laser a Femtosecondi per formare il coperchietto corneale.
I risultati e le indicazioni per entrambi i metodi sono identiche. Il motivo dell’apparizione del laser a Femtosecondi per formare il coperchietto corneale con il metodo LASIK sta nel desiderio dell’industria d’offrire ai pazienti un servizio piu’ ‘sofisticato’ usando di piu’ il laser rispetto agli altri strumenti, oltre all’eventuale vantaggio psicologico, poiche’ non si usa il microcoltellino (microcheratomo) per formare il coperchietto corneale. Diversi studi hanno dimostrato risultati differenti a vantaggio di un metodo come dell’altro, pero’ tutti sono d’accordo sul fatto che il risultato finale e’ lo stesso. Cio’ che e’ importante per il paziente e’ che i testi scientifici negano la superiorita’ del laser a Femtosecondi e di laser simili per la formazione del coperchietto corneale e per i risultati della vista, cosa molto importante se si considera che il prezzo dell’intervento e’ molto piu’ oneroso.
Prendendo in considerazione tutto cio’, noi della clinica Bilic Vision abbiamo scelto il metodo ottimizzato standard LASIK poiche’ fornisce al paziente il miglior rapporto qualita’-prezzo.

Esperienza del chirurgo refrattivo

Anche se l’operazione della correzione laser della vista e’ tecnicamente semplice, richiede comunque delle determinate conoscenze. Dato che l’occhio secco e’ la conseguenza piu’ frequente dell’operazione laser agli occhi, il dottore deve saper gestire i problemi della cornea che causa l’occhio secco.
Sia che il coperchietto corneale venga formato con il laser o con il microcheratomo, non ci sono delle differenze rilevanti nel manifestarsi dell’occhio secco. Negli ultimi 12 anni, da quando svolgiamo queste operazioni nella Clinica Bilic Vision, non abbiamo avuto casi di conseguenze permanenti per l’occhio.
Oggi sul mercato mondiale esiste anche un laser a Femtosecondi che utilizza la tecnica chiamata ‘Smile’, con la quale non si forma il coperchietto corneale, ma con il laser a Femtosecondi viene rimosso il tessuto corneale dalla parte centrale della cornea (‘lenticola’) e in questo modo viene corretta la vista. Il vantaggio dell’operazione svolta con questo metodo e’ nel manifestarsi di solo un minimo livello di secchezza oculare, ma gli svantaggi consistono nella possibilita’ di una ‘lenticola’ incompleta e nella diminuzione della possibilita’ di svolgere un ulteriore intervento per l’eventuale correzione delle diottrie rimaste.

Tipi di tecniche laser a confronto

L’elevato prezzo dell’operazione con questa tecnica non e’ giustificato. Proprio per tutti gli svantaggi citati la tecnica ‘Smile’ non e’ presente sul mercato croato.
Vorreste liberarvi dagli occhiali e dalle lenti a contatto ma non sapete se siete un buon candidato per l’operazione? Alla Bilic Vision la visita pre-operatoria costa solo 50 Euro ed oltre al fatto che vi visiteranno specialisti oftalmologi, avrete l’opportunita’ di porre loro delle domande per cui siete indecisi riguardo a questo tipo d’intervento che comunque rimane una delle operazioni svolte con piu’ successo in medicina.
La clinica Bilic Vision e’ presente gia’ da 20 anni ed e’ una delle piu’ grandi strutture oftalmologiche private in Croazia. Dei piu’ di 80.000 pazienti che si sono operati alla Bilic Vision a Zagabria addirittura il 70% vi e’ arrivato tramite passaparola, dato che mette in risalto la soddisfazione delle persone che si curano alla Bilic Vision. Prenotate una visita chiamando il numero di telefono 333/6261112 oppure tramite il link: MODULO DI CONTATTO.

Top