Cerca nel sito

Vi riveliamo tutto quello che dovete sapere prima della correzione laser della vista

settembre 7, 2016

Siete anche voi uno di quelli che sfrutta le vacanze estive per riposarsi dagli occhiali e dalle lenti a contatto? La fine delle vacanze significa il ritorno alla routine e il ritorno all’utilizzo degli occhiali e delle lenti a contatto per giorni interi e proprio questa e’ la ragione per cui volete liberarvi di questi ausili per la vista. Siete indecisi perche’ non siete abbastanza informati sul metodo della correzione laser delle diottrie?
Per chiarire tutti i vostri dubbi e spiegarvi precisamente di che tipo d’intervento si tratta, la nostra dottoressa Nadežda Bilić, una dei pionieri della correzione laser della vista nella regione, oftalmologa e chirurgo refrattivo, risponde alle sei domande che i pazienti che vogliono eliminare le diottrie con il laser pongono piu’ frequentemente:

dottoressa Bilic
1. Quando e’ il momento giusto per correggere le diottrie con il laser? Gia’ si sa’ tanto sulla correzione laser della vista, ma una domada frequente e’ l’eta’ ideale per l’operazione.
Tutte le eta’ vanno bene per l’operazione laser agli occhi. Il paziente deve solo calcolare se vuole sottoporsi all’intervento durante le vacanze o mentre lavora, prendendo 2 o 3 giorni di malattia, poiche’ il recupero e’ molto veloce dopo l’intervento. Bisogna pero’ far notare che se andate al mare, devono passare due settimane dall’operazione per immergersi in acqua, fare surf, nuotare. Il coperchietto corneale che viene formato durante l’operazione ha bisogno di tempo per rimarginarsi e far stabilizzare la secchezza dell’occhio che si presenta dopo l’operazione.

visita pre-operatoria
2. Chi sono i candidati ideali per l’operazione? Che tipo d’esami sono necesssari e quali persone non sono buoni candidati per la correzione laser della vista?
La correzione laser della vista di norma non viene effettuata prima dei 18-20 anni d’eta’. Il motivo e’ che se l’occhio continua a svilupparsi anche la diottria puo’ aumentare. Chi ha una miopia fino a -10 gradi ed un’ipermetropia fino a +6 ed un astigmatismo fino alle 4 diottrie, se l’occhio e’ sano e lo spessore della cornea e’ sufficiente, e’ un buon candidato per la correzione laser della vista.
Prima dell’intervento e’ necessario sottoporsi ad una dettagliata visita oftalmologica che include il controllo dell’acutezza visiva soggettiva e oggettiva , il test dell’occhio dominante, i vari test per l’occhio secco, la misurazione della pressione intraoculare, il controllo dell’occhio con le pupille dilatate, la schiascopia, la topografia della cornea e il controllo del fondo dell’occhio con metodo diretto e indiretto.

visita pre-operatoria
3. In che casi le lenti e gli occhiali risultano una soluzione migliore rispetto alla correzione laser?
Alcune persone decidono di portare per sempre gli occhiali e le lenti a contatto per abitudine e per paura dell’intervento. E’ importante far notare che la correzione laser della vista e’ un ‘operazione a cui si sono sottoposte 45 milioni di persone e negli ultimi 25 anni, cioe’ da quando si e’ iniziato ad operare, non sono state riscontrate complicazioni, quindi questo tipo d’intervento e’ tra i piu’ sicuri in medicina. Purtroppo ne’ gli occhiali ne’ le lenti a contatto sono una soluzione ideale e permanente. Con gli occhiali il campo visivo e’ ridotto, mentre le lenti a contatto possono causare infezioni, allergie o occhio secco cronico. Dal lato economico, comprare continuamente montature, lenti per occhiali, lenti a contatto e soluzioni varie oltre alla spesa per le regolari visite di controllo costa di piu’ rispetto alla correzione della vista una tantum con il laser.

risparmio
4. Quali pazienti si decidono piu’ spesso d’operare gli occhi con il laser (donne, uomini, giovani, anziani…)?
Persone di varie eta’ , sesso, professioni e interessi si decidono di correggere la diottria con il laser. Per la maggior parte sono le generazioni giovani e di media eta’. Pero’ abbiamoa anche un gran numero di pazienti oltre i 45 anni che hanno il desiderio di liberarsi dagli occhiali e dalle lenti a contatto e vedere bene anche a quell’eta’ indipendentemente dalla comparsa della presbiopia. Per loro consigliamo un metodo di correzione laser chiamato Monovision. In questo modo l’occhio dominante viene liberato dalle diottrie e di solito questo occhio serve per la vista da lontano. L’altro occhio non dominante viene corretto con il laser per permettere la vista da vicino (computer e lettura). Quando le immagini provenienti da entrambi gli occhi si fondono nel cervello, la persona potra’ vedere bene da lontano (camminare, guidare, guardare la tv), potra’ lavorare perfettamente al computer e leggere relativamente bene.

a lavoro senza occhiali
5. Tra le tecniche Lasik e PRK come decidete quale utilizzare per il singolo paziente?
Il metodo piu’ usato ala mondo come anche presso la nostra clinica e’ il metodo Lasik tramite cui si forma un sottile coperchietto su uno strato di cornea. L’intervento dura poco, e’ sicuro e indolore e viene svolto con anestesia in forma di gocce. Il punto forte del Lasik e’ la precisione dell’intervento, una ripresa molto breve e un ritorno alle normali attivita’ quotidiane, mentre l’acutezza visiva si manifesta di solito entro pochi giorni.
Il secondo metodo piu’ usato e’ quello chiamato PRK antecedente al Lasik, costituito dal fatto che viene rimosso l’epitelio della cornea (la parte piu’ superficiale della cornea) e poi si rimuove con il laser la diottria. I vantaggi di questo metodo sono la semplicita’ dell’intervento ed una minore secchezza oculare rispetto a coloro che si operano con il metodo Lasik, pero’ c’e’ un periodo di ripresa piu’ lungo, di circa 3-4 settimane per ottenere una vista perfettamente limpida. La scelta riguardo a che metodo utilizzare dipende dallo spessore della cornea, dalla diottria da correggere, dalla professione del paziente e dai suoi desideri.

correzione laser della vista

6. Puo’ tornare la diottria dopo la correzione laser della vista?
Se la miopia e’ uguale o maggiore di -8, l’ipermetropia +5 o +6 e l’astigmatismo 4 o 5 diottrie, c’e’ una grande probabilita’ che una piccola parte della diottria ritorni entro alcuni mesi, fino ad un anno dall’operazione. La soluzione, se e’ rimasto abbastanza tessuto corneale, e’ quella di ripetere l’intervento. Se non e’ questo il caso, il paziente puo’ continuare a portare gli occhiali o le lenti a contatto nelle situazioni in cui sono indispensabili. E’ importante far notare che cio’ accade molto raramente. Ogni paziente con diottria alta viene comunque avvertito dlla possibilita’ di un ritorno di diottria.

team della clinica Bilic Vision
Prima della correzione laser della vista e’ necessario sottoporsi ad una visita pre-operatoria per verificare se siete dei buoni candidati per l’operazione e per stabilire quale sia il metodo laser piu’ adatto al vostro caso.

Prenotatevi per una visita al costo di soli 50 Euro chiamando il 333/6261112 opure lasciando i vostri dati tramite il MODULO DI CONTATTO.

Top